profilo di Giovanni Boccaccio

Settimo Centenario della nascita di Giovanni Boccaccio

Boccaccio 2013 Seminari e convegni
Torna all'elenco eventi

Eventi

ott
24
2016
news 24 ottobre 2016
Paolino veneto. Storico, narratore e geografo
Seminario di studi

La Biblioteca Nazionale Marciana, insieme all’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio (Certaldo, FI), alla Fondazione Ugo e Olga Levi (Venezia) e alla Wake Forest University (Venice Campus), organizza una giornata di studi intitolata “Paolino Veneto. Storico, narratore e geografo”.

Biblioteca Nazionale Marciana, Sala monumentale, Piazzetta San Marco 13/a – Venezia – ore 9,30  - 18,30

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

In allegato il programma della giornata

Paolino Veneto, nato a Venezia tra il 1270 e il 1274, svolse una rapida carriera in seno all’Ordine francescano  – i documenti lo attestano lettore, probabilmente di teologia, a Venezia nel 1301; custode della Provincia di Venezia nel 1304; inquisitore della Marca di Treviso nel 1305-08 – e approdò nel 1315 all’attività diplomatica, alla quale si dedicò prima come legato della Repubblica di Venezia presso Roberto d’Angiò (1315-1316 e 1320), poi, dopo il suo trasferimento presso la corte pontificia avignonese e la nomina a penitenziere apostolico (1321 ca.), come ambasciatore del papa presso la Serenissima (1322-1326). Eletto vescovo di Pozzuoli nel 1324, forse grazie all’interessamento dello stesso re Roberto, divenne ben presto uno dei principali esponenti politici e culturali della corte angioina, all’interno della quale rivestì la carica di consigliere reale, che mantenne dal 1328 fino alla morte, nel 1344.

Le sue tre opere maggiori, Epithoma, la Chronologia magna (o Compendium) e la Satyrica ystoria, portate a termine tra il 1321 e il 1323, ma aggiornate successivamente, sono cronache universali da Adamo ed Eva fino all’età contemporanea, che includono i principali eventi politici e religiosi, florilegi di autori antichi, biografie di santi, descrizioni geografiche, storie mitologiche, spesso concepiti come piccole trattazioni autonome (De mapa mundi, De ludo schacorum, De diis gentium et fabulis poetarum).

Storico ma anche geografo, Paolino si colloca tra gli autori-chiave nello sviluppo della cartografia medievale ed è una figura di particolare interesse nella storia della decorazione libraria italiana. Nella storia della sua fortuna spiccano personalità come Boccaccio, suo grande lettore e trascrittore pur se non gli lesinò aspre critiche, Andrea Dandolo, doge e importante cronista, gli umanisti Poggio Bracciolini e Coluccio Salutati, che confermano la grandezza di questo veneziano del trecento.

Il seminario su Paolino Veneto nella Biblioteca Marciana che custodisce il testimone più antico della Chronologia magna, intende restituire il narratore, storico, scriba e geografo veneziano alla sua città, far conoscere il suo pensiero e divulgare la sua opera.

 

 

 

Documento allegatoTorna all'elenco eventi
Inizio pagina
Area riservata
Ente Nazionale Giovanni Boccaccio - Via Boccaccio, 18 - 50052 Certaldo Alta (Firenze)
info@casaboccaccio.it - C.F. 94005530483

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!

Dichiarazione di accessibilità

Privacy policy

DigitalMODI - siti internet Siena